Campus Invaders 1.0

Avventura testuale gratuita per Android, iOS, Windows, MacOS, Linux

Gli alieni sono tra noi! Riuscirai a salvare la città dall’invasione extraterrestre?

Campus Invaders, l'avventura testuale della Vigamus Academy

Campus Invaders è l’avventura testuale che ho scritto nella primavera del 2016 per gli amici della Vigamus Academy, il celebre corso di laurea dedicato (anche) ai videogiochi. Zigamus, l’avventura umoristica che avevo realizzato per il Vigamus, era appena uscita e stava riscuotendo un bel successo di critica e pubblico. L’amico Marco Accordi Rickards (Metalmark), direttore sia del museo che del corso, decise quindi di replicare l’esperienza spostando l’azione “avventurosa” al campus della Vigamus Academy.

Nacque così lo spin-off di Zigamus con gli alieni al posto degli zombi e lo stesso stile paradossale. Girando per la palazzina e il giardino del campus devi trovare oggetti e informazioni utili a fronteggiare la minaccia extraterrestre. I dirigenti dell’università, tra cui il responsabile del corso di game design, faranno il possibile per aiutarti. Ma per riuscire nell’impresa dovrete contare soprattutto sulla tua materia grigia, senza perderti d’animo. In una situazione così disperata, anche una merendina (al catrame) potrà servire a qualcosa.

Il gioco fu effettivamente presentato a #ProteoBrains2016, tavola rotonda sul presente e il futuro dell’istruzione in Italia, promossa in loco il 19 e 20 maggio con la partecipazione di studenti in arrivo da tutta Italia e di personalità di spicco del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo. Tuttavia non si parlò mai di un rilascio ufficiale del gioco al di fuori di quel primo (e unico) evento.

Campus Invaders diventa un extended game

Per giocare a Campus Invaders su Android scarica l'app Text Fiction

Qualche anno dopo, ho deciso di riprenderlo in mano per aggiornarlo e poterlo finalmente pubblicare. Visto però che in origine si trattava di un’avventura scritta per una live e quindi piuttosto breve, ho scelto di trasformare il vecchio Campus Invaders in Campus Invaders 1.0. Cioè un gioco aperto a migliorie e aggiunte suggerite da giocatrici e giocatori.

Chiunque riuscirà a terminare con successo l’avventura, inviandomi un’email con la password per accedere alla sezione segreta del gioco, oltre a entrare nella Vip Room della Vigamus Academy, potrà proporre di aggiungere qualcosa al gioco: una sfida in più per il giocatore, collegata a una nuova stanza, un oggetto, un personaggio. Io mi prenderò qualche mese di tempo per valutare le proposte più interessanti e poi, forse, nel 2023 vedrà la luce Campus Invaders 2.0.

Come comincia la storia

Da tempo attendevi l’open day della Vigamus Academy per visitare la palazzina che ospita anche il corso di game design tenuto dal professor Mark M. Etal.

Appena arrivato, però, hai visto una grande forma in movimento oscurare il cielo: una astronave aliena! Gli extraterrestri hanno cominciato a riversarsi a migliaia per le strade delle città, seminando il panico.

Per fortuna Mark è riuscito a chiudere il cancello prima che accadesse l’irreparabile. Solo un robot è riuscito a entrare, iniziando a sparare sullo staff della Vigamus Academy che è scappato da tutte le parti.

Tu hai trovato rifugio nell’atrio della palazzina, mentre Mark è sparito. Ritrovarlo sarà importante per capire come salvare il campus dalla minaccia aliena.

Vip Room

La Vip Room ospita l’elenco dei nomi di coloro che sono riusciti a vincere la “guerra dei mondi”. Per far parte di questa élite inviami una email a ovranilla@gmail.com con la password della sezione segreta, che viene rivelata alla fine del gioco.

  • Federico Princiotto
  • Emmanuele Angelo Difonzo
  • Flavio Gavagnin
  • Alberto Z.
  • Danilo De Lorenzo
  • Valeria Forte
  • Danilo “Festuceto” Giardino
  • Umberto Sisia
  • Leonis
  • Ottavia, Nancy e Janis
  • Tommaso Melacotte
  • Paolo Lucchesi
  • Khaladien
  • Davide Scalambrin
  • Toredane
  • Vincenzo Emanuele Rossi
  • Sellina
  • Stefano Enea Cabra
  • Bartolo Guggino
  • Lucia Venturi
  • Roberto Patrucco
  • Francesco Cds Caruso