Avventure testuali

Storie che diventano giochi e viceversa

Scrivere videogiochi di avventura a interfaccia testuale – generalmente note come avventure testuali – è una cosa che mi ha sempre appassionato molto, spesso più della stesura di storie “normali”, o almeno non interattive, come romanzi e racconti.

Le mie avventure testuali sono disponibili anche per Android

Una volta, per programmare le mie avventure testuali, usavo il Demo Adventure di Maurizio Giunti e il Modulo Base di Enrico Colombini: due listati in Basic che fungevano da framework e andavano bene per i giochi più essenziali.

Da una decina d’anni sono però passato al più complesso Inform 6, il linguaggio a oggetti creato da Graham Nelson (e localizzato in italiano da Giovanni Riccardi) per permettere la realizzazione di interactive fiction ad alti livelli.

Purtroppo, da ragazzino, ho avuto pochissime opportunità di raggiungere con le mie avventure testuali un pubblico eventualmente interessato. Poi, grazie a Internet, alla fine degli anni 90 ho potuto iniziare a far circolare qualcosa. Ben presto mi sono accorto che c’era un grande interesse verso questo tipo di giochi, sia da parte di chi li conosceva già, sia da parte chi li vedeva per la prima volta.

Corso accelerato di avventure testuali

Se non sai di cosa sto parlando, puoi leggere la pagina che spiega che cosa sono le avventure testuali e anche quella che illustra i principi di gioco. Se invece vuoi passare all’azione, qui sotto trovi i miei giochi, gratuiti e in italiano. Ci sono i link per scaricarli e anche le istruzioni per installarli su Windows, Android, iOS, Linux, Mac OS e molti sistemi operativi. Buon divertimento!

Darkiss! Il bacio del vampiro

Darkiss è una serie di avventure testuali horror

Le avventure testuali horror della serie di Darkiss! Il bacio del vampiro credo siano le mie opere più famose. Queste terrificanti storie interattive ti permetteranno di vestire i panni del mostro succhisangue Martin Voigt. Darkiss 1: il risveglioDarkiss 2: viaggio dell’inferno e lo spin-off Sogno di Sangue sono i giochi che finora compongono la tenebrosa saga, ancora in attesa della sua conclusione. Intanto la serie ha superato i 30.000 download attirando l’attenzione di vari siti, giornali e case editrici. Luoghi spaventosi, mostri orripilanti, trappole micidiali, enigmi all’apparenza irrisolvibili sono gli elementi che caratterizzano ogni storia.

Segnalato da Game Republic, Win Magazine, PC World, Computer Bild, Games4all, Idea Web, Linux Pro, Mentelocale, Horror Magazine.

Darkiss 1 and Darkiss 2 are also available as English text adventures.

Nel mondo di Ayon

L'avventura testuale Nel mondo di Ayon

Nel mondo di Ayon è un giallo tinto dei mille colori della street art, per dimostrare che i writer non sono “teppisti che imbrattano le città”, ma artisti che riqualificano le aree degradate dei tessuti urbani. Protagonista della storia, che propone una rocambolesca indagine giornalistica tra i graffiti e i murales di un malfamato ghetto di periferia, lo scapestrato Vincent Morgan, urban reporter a caccia delle prime opere di Ayon, artista dello spray divenuto improvvisamente famoso.

Per realizzare il suo scoop, Vincent dovrà recuperare le foto di sei murales e le registrazioni di tre interviste a persone che hanno avuto a che fare con lui. Una impresa tutt’altro che facile, vista la pericolosità dell’ambiente di periferia e la diffidenza della gente che ci vive.

Segnalato da La Repubblica XL, Game Republic, Softonic, Inside The Game, Adventure’s Planet, Linux Pro, Games4all, Mentelocale, Kult Underground, Tecnik Geek, Altri Bit, Street Art Attack.

Enigma

L'avventura testuale Enigma

L’avventura testuale Enigma è un delirante vortice di pericolo e intrigo, da cui potrai uscire solo dopo molte peripezie. Ti svegli in una spoglia camera bianca, senza ricordare più niente di te e del tuo passato. Una volta aperta la massiccia porta blindata che ti tiene prigioniero, inizierai a esplorare una misteriosa casa piena di mostri e trappole micidiali.

La tua razionalità sarà messa a dura prova da uno scenario folle e inquietante, in cui niente è ciò che sembra e ogni azione può condurre a una morte orrenda. Passo dopo passo, dovrai trovare la via di uscita facendoti strada tra minacciosi serial killer, vampiri assetati di sangue, robot incendiari, pazzi furiosi, computer megalomani, passaggi segreti, labirinti, vicoli ciechi e cose ancora più assurde e pericolose.

Vincitore del Premio Avventura dell’anno 2001 – Segnalato da The Games Machine, Lega Nerd, Softonic, OldGamesItalia, Reading Da Game.

Il Giardino Incantato

Il Giardino Incantato è una avventura testuale fantasy

Il Giardino Incantato è un lussureggiante fantasy ambientato in un arcano territorio pieno di misteri e pericoli, in cui si deve addentrare l’intrepido guerriero Aragon Smith, alla ricerca della sua amata Julia. La ragazza è stata rapita in circostanze misteriose da un potente mago che vive nella Torre di Platino. La fiabesca e inaccessibile dimora si trova al centro dell’immenso Giardino Incantato, tra boschi, foreste, deserti, praterie, fiumi, stagni, paludi, voragini, grotte, labirinti che attendono solo di essere esplorati.

Segnalato da The Games Machine, Fantasy Magazine, True Fantasy.

Sfida all’ignoto

L'avventura testuale Sfida all'ignoto

Sfida all’ignoto è una avventura testuale ambientata su un’isola (quasi) deserta, che rinnova la sfida dell’uomo alle forze della natura (e in questo caso della sfiga). Dopo essere scampato a un disastro aereo, il copywriter Stephen Brush, giovane creativo più abituato a usare il cervello che i muscoli, dovrà trovare il modo di tornare alla civiltà addentrandosi tra i pericoli e i misteri dell’isola su cui è finito, esplorando giungle impenetrabili, spiagge assolate, scogliere a picco sull’oceano, grotte, vulcani e le rovine di una antica civiltà.

Salvate lo Stregatto

Salvate lo Stregatto è una avventura testuale per principianti

Salvate lo Stregatto è una avventura per principianti pensata per introdurre gli stilemi dei videogiochi testuali nelle scuole e per avvicinare in modo creativo i più giovani al mondo della lettura e della scrittura. La storia, ambientata in un piccolo centro cittadino, è un mini giallo umoristico e vede il giocatore impegnato nella ricerca di un gatto scomparso, che rischia di diventare una pelliccia. Lo zip del gioco contiene anche il codice sorgente del programma, utile per chi vuole imparare a creare avventure testuali con Inform 6.

Del gioco esiste anche una versione inglese, intitolata Save the Cheshire Cat! e liberamente scaricabile dall’IF Archive nel canonico formato Z-code.

Zigamus: zombi al Vigamus!

Zigamus è una avventura testuale umoristica ambientata al Vigamus di Roma

Zigamus è l’avventura testuale che ho scritto all’inizio del 2016 per gli amici del Vigamus, il museo del videogioco di Roma. Il protagonista deve fronteggiare un’invasione di mostri mangiacervelli, utilizzando come armi i gadget e i cimeli sparsi per le sale del museo, insieme a qualche trucco del mestiere.

Zigamus è stato tradotto in inglese da Francesca Noto per l’IF Comp 2016.

Déjà vu

Déjà vu è l'avventura testuale ai confini del mondo e della mente

Déjà vu è l’avventura “ai confini del mondo e della mente” che ho scritto a quattro mani con l’amico e maestro Bonaventura Di Bello per la Marmellata d’Avventura di OldGamesItalia, il concorso creativo dedicato ai giochi ambientati nel “luogo più remoto del mondo”. Scampati a un disastro aereo (l’ennesimo del panorama avventuroso italiano…), dovete riuscire a sopravvivere in un ambiente ostile e, allo stesso tempo, portare a termine una certa missione, senza però sapere quale, in una storia in cui niente è come sembra e tutto sembra già stato.

Visita al Marconi

Avventure testuali a scuola: Visita al Marconi

All’inizio del 2015 sono stato chiamato dall’IIS Marconi di Imperia a realizzare, insieme a un gruppo di studenti, un videogioco promozionale. L’obiettivo era di presentare le infrastrutture e i percorsi formativi della scuola in un modo che potesse attirare l’attenzione dei ragazzi di terza media che dovevano decidere a quale scuola superiore iscriversi dopo l’esame. Il risultato è stato Visita al Marconi, una visita grafico testuale interattiva all’istituto che permette di vedere ogni aula “da vicino” e di sottoporsi ad alcuni test attitudinali per scoprire quale potrebbe essere il percorso di studi più adatto ai propri gusti e capacità.

In cerca di Tesla

Nikolas Tesla è al centro della avventura testuale scritta dai ragazzi del Marconi

Nel 2015/16 la mia esperienza di docente di gamification all’IIS Marconi di Imperia è proseguita con un vero e proprio corso, orientato alla realizzazione di un altro videogioco didattico e alla conoscenza dei principi della programmazione a oggetti tramite l’utilizzo del linguaggio Inform 6. L’avventura testuale In cerca di Tesla è il risultato di ore e ore di lezione e del desiderio dei ragazzi di rendere omaggio al trentennale del film Ritorno al futuro, che ricorreva in quel periodo. Nella scapestrata storia interattiva, uno studente della scuola rimette in funzione una vecchia macchina del tempo progettata da Marconi in persona e finisce nella New York di Nikolas Tesla, peraltro l’unico in grado di aiutarlo a rimettere in funzione il marchingegno per tornare a casa.

Fuga dall’Acropoli

Fuga dall'Acropoli

Splendidamente presentata dalla copertina di Anna Pesce e Simone Daraghiati, Fuga dall’Acropoli è la terza avventura testuale da me realizzata insieme ai ragazzi dell’IIS Marconi e ai loro prof. Il viaggio nel tempo iniziato con il precedente gioco In cerca di Tesla continua nella antica Grecia, ai tempi della guerra del Peloponneso. Il giocatore a causa dei suoi strani abiti e del suo ancora più strano mezzo di trasporto viene scambiato per una spia persiana e imprigionato in una fetida cella ai piedi dell’Acropoli. Recuperare la libertà e anche la macchina del tempo sequestrata dalle guardie non sarà facile.

Altre avventure testuali

Che fare dopo aver finito Darkiss, Enigma, Ayon, Stregatto e tutte le mie altre avventure testuali? Le possibilità per continuare a esplorare il magico mondo della narrativa interattiva sono innumerevoli, sia in italiano che in inglese, e quasi tutte gratuite. Da una parte ci sono i classici degli anni 80, l’età dell’oro di questo particolare tipo di intrattenimento metaletterario. Dall’altra, i giochi più moderni, e spesso multipiattaforma, della cosiddetta “era Internet”.

Per quanto riguarda i classici, per non dire classicissimi, sono sicuramente da provare, tramite l’emulatore DosBox, i giochi di Enrico Colombini, autore di Avventura nel Castello che nel 1982 è stata la prima avventura testuale in lingua italiana, ma anche e soprattutto di Apprendista stregone, capolavoro del fantasy dalla ambientazione e lo stile eccellenti, nel quale il giovane e scapestrato protagonista dovrà imparare l’arte della magia dalla natura che lo circonda, per cercare di salvare il suo mondo da una imminente catastrofe.

Imprescindibili le avventure testuali di Bonaventura Di Bello

Un altro autore che ha fatto storia negli anni 80 è Bonaventura Di Bello, le cui stupende avventure testuali – ai tempi semplicemente note come adventure – per Commodore 64, MSX e Spectrum, scritte in linguaggio macchina con il potente editor The Quill, hanno imperversato per mesi in edicola, sulle riviste Epic 3000, Explorer e Viking. Oggi si possono (ri)giocare con l’emulatore Vice e molte sono ottime per impratichirsi col genere, come I misteri di Villa Parson, L’occhio del Condor, L’isola della paura, La rosa scarlatta, Mythos, Bucaneer.

Anche per lo Spectrum sono uscite molte avventure testuali in italiano, quasi tutte pubblicate dalla rivista Load’n’Run. Tra le tante che ho giocato grazie all’emulatore ZX Spin mi sono piaciute Oriental e Morg di Mauro Trabisondi, dalle ambientazioni esotiche e originali e i puzzle molto ben congegnati, e l’avvincente La Foresta di Cristiano Cremonini.

L’era Internet delle avventure testuali italiane

Venendo alle avventure testuali dei giorni nostri, un gioco che mi è piaciuto tantissimo è il fantasy umoristico Lo scettro di Terkhen di Gabriele Lazzara e Carmelo Paterniti, un kolossal da oltre 100 locazioni, in cui si interpreta l’aspirante mago Ogul alle prese con i primi incantesimi e la ricerca di un antico manufatto.

Sul fronte delle avventure testuali fantasy si distingue anche Paolo Lucchesi con La pietra della luna, storia molto ben strutturata e congegnata (e dotata anche di grafica nella versione più recente) che propone una sorta di indagine magica tra i misteri di una antica vallata, in cui dimora una mostruosa entità. In coppia con l’autore di giochi di ruolo Roberto Grassi, Lucchesi ha scritto anche il noir Beyond, illustrato da Alessandro Peretti, che ruota intorno a una serie di sinistri omicidi e sparizioni.

Cadaveri prelibati per lo zombi di Caldarola

Nel segno del pulp è invece Uno zombie a Deadville di Tommaso Caldarola, in cui il giocatore deve aiutare un orrido morto vivente a soddisfare i suoi insani appetiti. Un’altra pietra miliare è l’umoristica Non sarà un’avventura di Roberto Barabino, che utilizza come sfondo una affollata spiaggia di Genova, da passare letteralmente al setaccio per trovare le biglie necessarie a convincere un bambino a farsi invitare alla festa della sorella (da rimorchiare).

Leonardo Boselli e Francesco Cordella

Segnalazioni di merito anche per Leonardo Boselli, che ha ambientato il suo apprezzato esordio nel mondo della narrativa interattiva, Aladino e le perle di saggezza, in un esotico scenario da Mille e una notte, e Francesco Cordella, che per il noir Flamel ha scelto un misterioso contesto chiamato Mondo del piacere. Cordella ha firmato anche alcuni interessanti one room game ovvero avventure ambientate in una sola locazione (un genere che andava di moda qualche anno fa…) tra le quali spiccano il thriller sincopato Kazan e il vivace omaggio alla Odissea di Omero L’avventura del Ciclope.

Negli ultimi anni è salito alla ribalta pure Valentino Bartalesi, con alcune avventure testuali illustrate scritte per Dos e Windows con il tool Mystery Adventure Creator di Paolo Lucchesi. La più recente (2012) è il giallo fantascientifico Mars Station.

Marco Innocenti, primo italiano a vincere l’IF Comp

L’exploit più applaudito della comunità italiana di autori di interactive fiction porta però la firma del fiorentino Marco Innocenti, che nel 2012 è stato il primo italiano a vincere la prestigiosa IF Comp, considerata come una sorta di campionato mondiale delle avventure testuali, con l’avventura in inglese Andromeda Apocalypse.

Più recentemente si è affacciato sulla scena dei videogiochi testuali anche Mariano Sassi, che sul portale OldGamesItalia ha presentato la sua prima avventura di genere “meditativo” e surreale La vita? Non venitemi a parlare della vita che ha subito fatto incetta di commenti positivi. Pochi mesi dopo, Sassi ha pubblicato anche il fantasy Manca solo un verso a quella poesia (prima parte di una trilogia), mentre Flavio Gavagnin ha rilasciato l’horror Slenderman l’incubo e Giancarlo Personeni il noir La volontà dei morti.

La nuova avventura testuale di Lucchesi è dietro l’angolo

Nel 2016 Paolo Lucchesi è tornato alla ribalta con una nuova avventura: Dietro l’angolo, avvincente storia urban fantasy caratterizzata da un’innovativa interfaccia testuale punta e clicca realizzata con una speciale libreria di Inform 6. Il gioco, recensito anche da Emanuele Manco sul portale Fantasy Magazine, ha vinto il contest organizzato dal sito OldGamesItalia per i videogiochi testuali italiani usciti in quell’anno.

L’iniziativa, che si proponeva di rilanciare il vecchio premio per la migliore avventura testuale italiano dell’anno (vinto da Enigma nel 2001!) creato nel 1999 dalla comunità del newsgroup it.comp.giochi.avventure.testuali e soppresso nel 2008 per mancanza di giochi (sigh!), ha visto la partecipazione di oltre dieci avventure, tra le quali anche Zigamus (arrivato terzo) e In cerca di Tesla e quelle di nuovi autori come il giovane Davy G. Zeta, il collettivo E-Paper Adventures e la software house FixABug. 

Gli E-Paper Adventures che si sono fin da subito distinti per proporre videogiochi testuali punta e clicca, anziché a parser come le classiche avventure, sono tornati in azione nel 2017 con Incubo nei Balcani, horror sincopato (realizzato con il loro tool Pandor+) che vede il protagonista della storia alle prese con vari pericoli.

Marmellata di avventure testuali

Nel febbraio del 2018 OldGamesItalia ha lanciato il contest creativo Marmellata d’Avventura, per giochi ambientati nel luogo più remoto del mondo. L’iniziativa ha destato l’interesse di vari autori, vecchi e nuovi, tra cui Bonaventura Di Bello che con me ha scritto Déjà vu (arrivato poi secondo, dietro a Mens di Fabrizio Venerandi).

A fine estate, dopo un lungo beta testing, sono usciti due giochi molto attesi: il fantasy La stirpe di Soulcanto di Flavio Gavagnin e l’horror Quella casa misteriosa laggiù nella palude di Umberto Sisia.

E l’avventura (testuale) continua!