Dieci anni di Darkiss sul web

Darkiss! Il Bacio del Vampiro

Il pomeriggio del 5 gennaio 2011 la versione 1.0 di Darkiss 1 andava on-line sul portale Tecnologia di Tiscali.it. Oggi sono quindi ben dieci anni che il malvagio vampiro Martin Voigt infesta il web con le sue terrificanti avventure testuali. In realtà il suo esordio non fece particolare scalpore. A dispetto degli articoli usciti su Kult Underground, HorrorMagazine, Scheletri.com, La Tela Nera e la pubblicazione del gioco sul dvd di Linux Pro, Darkiss 1 impiegò quasi un anno a tagliare il fatidico traguardo dei mille download.

Continua a leggere

Due giochi vincono ex aequo l’IF Comp 2020, non accadeva dal 1995

Come già detto in passato, e come molti di voi sapranno, l’IF Comp è la manifestazione che dal 1995 tra ottobre e novembre mette in gara le avventure testuali di tutto il mondo, scritte in lingua inglese.

Emily Short, Lynnea Glasser, Robin Johnson, Lucian P. Smith, Jason Devlin e l’italiano Marco Innocenti sono alcuni degli autori che hanno vinto questo prestigioso torneo metaletterario. Quest’anno, per la seconda volta nella lunga storia della IF Comp, c’è stata una vittoria ex aequo. Lo svedese Linus Akesson e il canadese Josh Labelle si sono entrambi classificati al primo posto con la ragguardevole media voto di 8,12.

Continua a leggere

Oltre cento giochi in gara alla IF Comp 2020

IF Comp è l’abbreviazione di Interactive Fiction Competition, la gara che dal 1995 mette di fronte, in inglese, gli autori di storie interattive di tutto il mondo. Ogni anno, tra ottobre e novembre, si possono giocare gratuitamente (e votare) decine di nuove avventure testuali. I giochi iscritti a questa edizione del 2020 sono addirittura più di cento. Un nuovo record per la manifestazione, che ne conferma la popolarità tra chi ama scrivere storie da giocare oltre che da leggere.

Continua a leggere

Le luci della finanza si accendono su Retro Magazine

Retro Magazine

Retro Magazine è la rivista digitale che si occupa di computer, console e videogiochi d’epoca. Del resto gli anni 80 e 90 sono considerati l’età dell’oro dell’intrattenimento digitale, grazie al talento e alla passione di tanti leggendari autori. E le avventure testuali sono naturalmente un caposaldo del retrogaming. Ma, come sapete, non si vive di solo Zork e quindi anche Retro Magazine dedica (quasi) ogni mese almeno un articolo a qualche gioco “moderno”. Stavolta è toccato a Luci della finanza. La mia storia interattiva, nata come parodia di Blues Brothers ambientata nel mondo del trading, è stata recensita da Giorgio Balestrieri appunto come “avventura del mese” a pagina 60.

Continua a leggere

Avventure testuali su Computer Idea

Avventure testuali su Computer Idea

Computer Idea è il quattordicinale di Sprea Editori che, ogni due settimane, propone 48 pagine di articoli dedicati al mondo dell’informatica. Nel numero 207 in edicola da oggi, giovedì 9 luglio, trovate anche la mia presentazione di tre programmi gratuiti per scrivere avventure testuali in italiano. Si tratta dell’Adventure Writing System di Aristide Torrelli, del Pandor+ degli E-Paper Adventures e dell’Adventure Click di Rosario Sancetta. Tre sistemi di scrittura e programmazione di storie interattive davvero facili da usare e in grado di anche di garantire ottimi risultati.

Continua a leggere

Luci della finanza, il videogioco testuale ambientato nel mondo del trading

Luci della finanza è il titolo della mia nuova avventura testuale, che puoi scaricare gratis da questo stesso sito.

Luci della finanza, l'avventura testuale sul trading

Il gioco, programmato in Inform 6, propone una storia di fantasia ambientata nel rutilante mondo del trading. Dove ogni giorno vengono creati e distrutti patrimoni immensi, si muove Lance Lloyd. È un trader di successo, che ha imparato a comprare e vendere al momento giusto, senza lasciarsi influenzare dalle emozioni del momento. Lance è però anche un uomo che viene dal “basso”. È infatti cresciuto in un orfanotrofio. Un istituto di carità che ora rischia di chiudere, per i troppi debiti accumulati negli ultimi anni.

Continua a leggere

DSA e videogiochi testuali

DSA è la sigla con cui si indicano i disturbi specifici di apprendimento. Dislessia, dislessia, disortografia, discalculia sono i più conosciuti, relativi a problemi di lettura, scrittura, calcolo.

Settimana della Dislessia

La settimana scorsa sono stato ospite dell’edizione imperiese della Settimana Nazionale della Dislessia. La manifestazione curata dalla Associazione Italiana Dislessia ha proposto mercoledì 9 ottobre a Sanremo un convegno intitolato Diversi e Uguali e dedicato alla promozione dell’equità. Presso il teatro dell’Opera ho illustrato come alcuni DSA, tra cui appunto dislessia e disgrafia, possano essere trattati, a scuola e altrove, attraverso l’utilizzo di videogiochi didattici a interfaccia testuale.

Continua a leggere

I vent’anni del newsgroup delle avventure testuali

Avventure Testuali

Era il 6 maggio 1999 quando sulla rete Usenet veniva annunciata l’apertura del newsgroup it.comp.giochi.avventure.testuali. Uno spazio digitale interamente dedicato alla narrativa interattiva, italiana e straniera, che permetteva a tutti coloro connessi (anche) a Internet di leggere e scrivere messaggi (o post) sul tema. A fare la richiesta di apertura del newsgroup fu un mio giovane concittadino: Simone Zanella. Oggi apprezzato ingegnere informatico e responsabile del meet-up imperiese di WordPress, allora era uno studente appena diplomato.

Continua a leggere

Avventure testuali su YouTube

I canali YouTube dedicati alle avventure testuali

Pur essendo quasi sempre prive di grafica e sonoro, le avventure testuali godono di una certa popolarità anche su YouTube. Ci sono infatti diversi canali che offrono video gameplay dedicati alla narrativa interattiva, italiana e straniera. Spesso sono impreziositi da commenti che vivacizzano l’azione o da musiche d’atmosfera che accompagnano il dipanarsi della storia.

Continua a leggere

Gamification al servizio della tutela e salvaguardia ambientale

Anello Verde, festival della sostenibilità e dell'ambiente

Si è parlato anche di gamification all’ultima edizione dell’Anello Verde, che si è svolta dal 21 al 24 marzo 2019 a Finale Ligure, in provincia di Savona. Il festival internazionale dell’ambiente e della sostenibilità mi ha invitato a parlare di come l’utilizzo delle tecniche e degli stili propri dei videogiochi possa portare a una maggiore sensibilizzazione del pubblico alla tutela e alla salvaguardia ambientale.

La mattina di venerdì 22 marzo mi sono così recato all’auditorium del complesso monumentale di Santa Caterina, a Finalborgo, per presentare il videogioco realizzato nel 2014 per il convegno genovese della Fima, la Federazione Italiana dei Media Ambientali.

Continua a leggere