Diano Marina si tuffa in Un mare di pagine

Organizzare e presentare eventi letterari è sempre stata una mia grande passione. Oggi – martedì 20 luglio – avrò il piacere di inaugurare la rassegna Un mare di pagine che ho organizzato nelle settimane scorse per l’Ufficio Cultura di Diano Marina. La manifestazione proporrà in totale sette incontri nelle piazze del centro cittadino con scrittrici e scrittori di fama e talento. Il primo a andare in scena – stasera alle 21.30 in via Genala – sarà l’amico Paolo Pelizza.

Milanese, produttore esecutivo di film e fiction, ex presidente della Film Commission della Lombardia e oggi docente presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, Pelizza – ospite a Diano Marina dell’hotel Metropol – ha da poco esordito come scrittore con Il sangue di Tommaso. Il romanzo noir pubblicato da All Around racconta la prima indagine – e il riscatto sociale, morale – di Tommaso Verani. Un ex poliziotto finito a vivere come un barbone, per strada, e che della strada conosce tutti i segreti. È quindi l’unico a poter ritrovare Amanda, la ragazza scomparsa – scappata, non rapita – intorno alla quale ruota la trama del libro.

La serata, come le altre, sarà vivacizzata dalle letture dell’attore Roberto Guidarini. Inoltre è previsto l’allestimento di una mostra della pittrice Antonella Cotta con quadri a tema marinaro.

Maura Fioroni: quando il turismo diventa avventura

Un mare di pagine proseguirà martedì 27 luglio con Maura Fioroni, scrittrice alassina che presenterà Confini. Il libro pubblicato dall’editore toscano Il Foglio è un diario – illustrato da una ricca documentazione fotografica – del suo ultimo viaggio nell’Argentina del nord, dove il turismo diventa avventura.

Luca Crovi: brividi a prova d’estate sotto l’occhio dell’assassino

Martedì 10 agosto la rassegna accoglierà Luca Crovi. L’apprezzato autore meneghino, già conduttore radiofonico su Rai Radio 2, porterà agli amici lettori L’occhio dell’assassino, antologia di racconti gialli curata per Bur Rizzoli. Un volume di oltre 400 pagine, nel quale si trovano celebri storie firmate da maestri del giallo, italiani e stranieri, di varie epoche. L’elenco spazia da Poe a Hoffman, da Pirandello a Sciascia, da Camilleri a de Giovanni.

Simona Baldelli e la bicicletta di Alfonsina

Giovedì 2 settembre arriverà, da Roma, Simona Baldelli. La scrittrice della capitale ha scritto che per Sellerio Alfonsina e la strada, biografia romanzata di Alfonsina Strada, ciclista rivoluzionaria che per prima nel 1924 ha partecipato al Giro d’Italia. Una donna che ha superato avversità di ogni tipo, tra lo scetticismo e le discriminazione dell’epoca.

Raffaella Ranise e il bambino detective

Il quinto incontro di sabato 18 settembre avrà per protagonista Raffaella Ranise. La scrittrice imperiese, membro di spicco della Fidapa, porterà a Diano Marina La rosa dei venti, storia per ragazzi (e non solo) scritta per Edizioni EGS e dedicata a un illecito traffico di opere d’arte, scoperto per caso da un bambino. Sullo sfondo, il ricordo di Gino Bartali, staffetta partigiana.

Raffaella Fenoglio e una tazzina di caffè

Sabato 25 settembre la rassegna ospiterà Raffaella Fenoglio, food blogger di Isolabona che sul sito civettesulcomo.com propone ricette a basso indice glicemico e ha pubblicato vari libri sul tema. A Diano Marina, Fenoglio presenterà il saggio 50 sfumature di caffè. Il volume pubblicato da Sonda racconta la storia della celebre bevanda, esaminandone i risvolti sociali, oltre che gastronomici.

Ugo Moriano e la Sacra Sindone

Infine, sabato 9 ottobre il settimo e ultimo incontro, nella sala consiliare del municipio, sarà dedicato a Ugo Moriano. Lo scrittore, dianese d’adozione, pluripremiato e pubblicato, parlerà del suo nuovo romanzo storico Il re della gloria, in uscita a fine estate per Coedit e dedicato alla storia della Sacra Sindone.

Un mare di pagine va in scena con l’auspicio di offrire a residenti e turisti serate interessanti e divertenti. Riviera24, Riviera Time, Imperia News, La Stampa, oltre che naturalmente Il Secolo XIX, sono alcuni dei siti e giornali che già hanno rivolto parole lusinghiere all’iniziativa. La speranza è di non deludere le aspettative create. Grazie a tutti quelli che verranno alle serate.

Taggia’s Weapon, il gioco di parole diventato il libro noir dell’estate

Taggia’s Weapon è l’impropria traduzione in inglese di Arma di Taggia, cittadina della Riviera dei Fiori. Quella giusta sarebbe Taggia’s Cave perché arma in dialetto ligure vuole appunto dire grotta. Ma l’amico Eugenio Ripepi non si è lasciato sfuggire l’occasione di trasformare questo bizzarro gioco di parole nel titolo di un libro a tema. Una antologia di racconti noir appena pubblicata da Frilli, l’editore genovese specializzato nel giallo ligure.

Taggia's Weapon. Giallo Arma di Taggia
www.marcovallarino.it

Il libro, rititolato Giallo Arma di Taggia, forse per rendere più chiaro il legame con la città, reca i contributi di otto scrittori. Tra questi c’è anche il mio: Matri-pande-monio, la divertente – spero – storia di un matrimonio che si trasforma in un pandemonio a causa di un fuori programma tinto di noir. Si tratta di una vicenda paradossale, improbabile, ma che trae spunto da un tema di grande attualità: l’interesse spasmodico delle aspiranti star per i social network.

Molti oggi sono convinti che per diventare famosi, e magari anche ricchi, basti fare il pieno di follower su Instagram, Facebook, Tik Tok. Per questo spesso si rendono disponibili a fare qualunque cosa, pur di avere un click in più. Ma tutto ciò che si condivide on-line rimane per sempre “scolpito nell’Internet”, peggio che nella pietra, e le conseguenze a volte possono essere imprevedibili. E molto imbarazzanti.

Storie di intrigo e mistero, con un pizzico di humour

Francesco Basso, Fabio Beccacini, Paolo Fittipaldi, Marino Magliani, Matteo Monforte, Bruno Morchio e lo stesso Ripepi sono gli altri autori che hanno firmato i racconti di Taggia’s Weapon. Storie di mistero e intrigo che spaziano tra i luoghi più noti della cittadina, senza rinunciare a un pizzico di humour.

Piazza Pagliari, scenario di Parasio in Giallo

Il volume, disponibile in tutte le librerie, è stato presentato nei giorni scorsi a Imperia alla rassegna letteraria Parasio in Giallo condotta da Simona Gazzano. Altri eventi seguiranno nelle prossime settimane in varie località della Liguria. Intanto Il Secolo XIX ha già dedicato al libro un bel video servizio.

Come sapete, dal 1999 a oggi, ho scritto racconti per decine di antologie e riviste. Mondadori, De Agostini, L’Unità, Fanucci, Stampa Alternativa, Coniglio, Datanews sono alcuni degli editori per cui ho pubblicato le mie storie. La narrativa breve mi ha sempre appassionato anche da lettore, anche se oggi in Italia sembra avere poco mercato. L’anno scorso avevo partecipato con piacere all’antologia Ai tempi del virus di All Around, segnalata anche da Striscia la Notizia. E con Frilli avevo già pubblicato un racconto nel 2006, ai tempi della prima antologia di giallo ligure: Liguria in giallo e nero, curata da Anselmo Roveda e presentata con successo a Mare Noir.

Auguro quindi buona lettura a chi comprerà Taggia’s Weap… ehm, Giallo Arma di Taggia. Credo sia un libro ideale da portare in spiaggia, sotto l’ombrellone, e anche in montagna. Presto vi parlerò dei nuovi progetti ai quali ho lavorato negli ultimi mesi. Uno, in particolare, vedrà la luce molto presto. E vi piacerà!

Il cuore sul muro torna a battere all’istituto Boselli-Alberti di Savona

La pandemia di Covid-19 è stata, ed è ancora, un disastro per tutti. Io finora sono riuscito a scamparla e farò sicuramente il vaccino quando sarà il mio turno. Però ho subìto anch’io alcuni degli innumerevoli effetti collaterali di questa catastrofe. Uno è la cancellazione degli incontri che avrei dovuto fare, già dal marzo del 2020, nelle scuole per presentare il mio libro Il cuore sul muro, scelto come lettura didattica da molti docenti di lettere per le proprie classi.

L'istituto Boselli-Alberti di Savona

Per fortuna l’esistenza delle webcam e di programmi come Meet e Zoom ha permesso l’avvio della didattica a distanza. Così, la settimana scorsa, ho potuto incontrare, tramite il mio tablet Nexus 7, le ragazze e i ragazzi dell’istituto Boselli-Alberti di Savona. La professoressa Cristina Bottino mi ha permesso di parlare con studentesse e studenti della 2L, una delle classi che avevano letto il romanzo l’estate scorsa. Rispondere alle loro domande è stato divertente e gratificante.

Continua a leggere

Andy P. Smith firma il librogame per “sopravvivere” alla pandemia del 2020

Can You Survive 2020

Oggi, 23 aprile, ricorre la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, istituita nel 1996 dell’UNESCO. L’occasione mi è quindi favorevole sia per ricordarvi il mio romanzo Il cuore sul muro, sia per segnalarvi una Interactive Fiction appena uscita negli Stati Uniti. Andy P. Smith, scrittore di New York, ha firmato, e messo in vendita su Amazon, Can You Survive 2020. Si tratta di un libro del genere CYON, ovvero Choose Yourn Adventure; Scegli la tua avventura, in italiano. Rispetto ad alti tipi di librogame noti in Italia, non ci sono fattori strategici o casuali di cui tenere conto. Semplicemente alla fine di ogni capitolo, si può scegliere se mandare avanti la storia in un modo piuttosto che in un altro. La lettura è quindi molto scorrevole, oltre che intrigante.

Continua a leggere

Spuren, dalla Germania un album fotografico sui graffiti d’Europa

Imperia, la mia città, è dal 2014 gemellata con Friedrischshafen, ridente località del lago di Costanza. I tedeschi sono da tempo tra i frequentatori più assidui della Riviera dei Fiori. Molti di loro sono pure venuti a viverci, ripopolando l’entroterra ponentino e ristrutturando case che altrimenti oggi sarebbero in rovina. Come giornalista del Secolo XIX, ho scritto per anni delle celebrazioni del gemellaggio. Manifestazioni promosse dall’Icit, che ogni anno tra settembre e ottobre (ri)portano a Imperia centinaia di amici e amiche di Friedrichshafen. Nel 2020 è stato pure proposto il celebre musical Tanz der Vampire, al quale ho avuto il piacere di assistere.

Continua a leggere

Due libri per Halloween

Domani – sabato 31 ottobre – è Halloween e come ogni anno vi ricordo di dare un’occhiata a Darkiss se ancora non l’avete fatto. L’avventura testuale dedicata alle malefatte del vampiro Martin Voigt è il gioco ideale per la notte delle streghe. Se poi siete in cerca di altre terrificanti opere di narrativa interattiva, vi ricordo il mio post del 2018.

Ora però vengo ai due libri citati nel titolo. All Around, la casa editrice romana che nel 2018 ha riportato in libreria Il cuore sul muro, ha da poco pubblicato due romanzi horror, disponibili per ora in formato ebook.

Continua a leggere

The Arkham Page, filologia di un sito scomparso

The Arkham Page era il nome del sito dedicato a Howard Phillips Lovecraft che Simone Giudici mise on-line nel giugno del 1997. Fu in effetti uno dei primi siti horror ad affacciarsi sulla rete italiana, in un periodo in cui eravamo davvero in pochi ad avere una connessione. Le sue pagine offrivano informazioni di ogni genere su HPL e i suoi terrificanti racconti e romanzi. Inoltre venivano presentate e recensite anche varie opere tratte dalle sue storie, come film e giochi.

Continua a leggere

Soleà 2020, a Sanremo il ricordo di Montalban e Pinketts

Soleà 2020, festival della cultura mediterranea a Sanremo

Soleà è il festival della cultura mediterranea che la cooperativa CMC organizza ogni estate a Sanremo. Il direttore artistico Angelo Giacobbe è un mio vecchio amico che (quasi) ogni anno mi chiama a presentare uno degli incontri della rassegna. Nella prima edizione del 2017, che poi vinse il Festivalmare, ho moderato il talk show dedicato a Jean Claude Izzo. Nella terza del 2019, ho condotto le due serate su Andrea Camilleri e Italo Calvino. Stavolta, invece, mi è toccato presentare l’evento dedicato a Manuel Vazquez Montalban.

Continua a leggere

Pinketts rivive a Andora tra noir e street art

AG Noir è il nome del festival di letteratura, giornalismo e cinema che si svolge in estate a Andora. Si chiama così in omaggio a Andrea G. Pinketts che tenne a battesimo la manifestazione qualche anno fa. Come tutti sapete, Pinketts è mancato nel dicembre del 2018. Il suo ricordo però è più vivo che mai. Da qualche tempo è attiva una associazione culturale che sta curando la ristampa, in forma integrale, dei suoi primi romanzi. E l’edizione 2020 dell’AG Noir ha dedicato a Pinketts una intera serata. Lo scorso 7 agosto ho partecipato anch’io all’evento che, all’anfiteatro Tagliaferro, ha portato sul palco vari ospiti, tra cui lo street artist imperiese Omar Peruzzi.

Continua a leggere

I racconti del coronavirus

Ai tempi del virus è il titolo dell’ebook appena pubblicato da Edizioni All Around e scaricabile gratuitamente in formato pdf, mobi, epub.

Libro di racconti sul coronavirus

L’editore romano che nel 2018 ha ristampato il mio romanzo sulla street art Il cuore sul muro ha dato vita a una raccolta di racconti sul coronavirus. Il volume digitale propone ben 36 storie, firmate da giornalisti, scrittori, medici, economisti e anche studenti.

La mia si intitola L’invincibile e illustra la particolare situazione di un senzatetto, sfuggito sia al virus che alle restrizioni attuate per contenere il contagio, e per questo diventato, letteralmente, invincibile. È un testo volutamente umoristico e paradossale che costituisce un tentare di stemperare l’angoscia che tutti noi stiamo vivendo in un periodo che, certamente, passerà. Spero che vi divertirete a leggerlo come io ho sono divertito a scriverlo.

Continua a leggere