Il cuore sul muro

L’amore al tempo dei graffiti disegna cuori sui muri e li fa battere forte!

Segnalato da Repubblica, Il Secolo XIX, Il Giornale, Libero, La Stampa, Thriller Magazine, Mentelocale, Imperia Post, Sanremo News

Compra subito il libro con il 15% di sconto!

Quante volte passando davanti a un graffito scritto su un muro per la strada ci siamo chiesti chi possa averlo tracciato, quando, come, perché? 

Marco Vallarino, Il cuore sul muro, All Around

Il cuore sul muro è il romanzo di formazione, ambientato nel mondo della scuola e della street art, che ho scritto per provare a rispondere a queste domande.

Pubblicato dalla casa editrice All Around nella collana Flipper, è un libro per ragazzi – o young adult – che si offre come strumento di indagine sociale.

Il testo affronta la realtà giovanile di provincia in maniera complice, senza giudicare o emettere sbrigative sentenze.

Tutto cominciò con una guerra dei graffiti

Storia d’amore a tinte dark che contiene elementi del giallo sociale e presenta molti colpi di scena e momenti di tensione narrativa, Il cuore sul muro è anche una docu-fiction. Il romanzo è infatti ambientato all’epoca della cosiddetta guerra dei graffiti che si scatenò a Imperia nel 2003. Bande di ragazzini imperversarono a lungo tappezzando il centro storico di scritte, disegni e simboli dal significato oscuro come Jori, Darkiss, Single.

Negli anni successivi, questi giovani creativi additati come teppisti che imbrattano i muri della città emersero dalla clandestinità e diventarono personaggi di primo piano del panorama artistico contemporaneo, invitati a mostre in tutta Italia e all’estero.

Chi cerca un graffito trova l’amore (e non solo)

Protagonisti del romanzo sono Gianni e Elena. Due liceali scapestrati che, mentre attendono l’autobus per andare a scuola, trovano un graffito che è la prima parte di un racconto scritto a puntate sui muri della città.

Street art a Imperia

Per vedere come va a finire salteranno la scuola, spostandosi freneticamente da una via all’altra. Ma, se per Elena si tratta solo di un modo di evitare l’interrogazione di filosofia, per Gianni diventa fondamentale trovare l’autore di una storia così pazzesca, che narra gli ultimi, deliranti attimi di vita di un ragazzo in overdose nel privé di una discoteca.

Perso in una realtà in cui niente è come sembra, Gianni finirà coinvolto in una vicenda tragica e dolorosa, in cui solo il cuore potrà indicare la strada da seguire. L’incontro con Silvia, giovane studentessa di filosofia, lo porterà a vivere un’esperienza profonda e straniante, che gli offrirà una occasione di crescita e gli regalerà il primo, vero grande amore.

Dove si compra?

Il cuore sul muro ha 160 pagine, costa 13 euro ed è distribuito da Messaggerie in tutte le librerie d’Italia. Nelle grandi catene come Mondadori e Feltrinelli non dovreste avere problemi a trovarlo. E molte copie circolano pure nel circuito letterario indipendente.

Se non lo vedete sugli scaffali della vostra libreria di fiducia, chiedetelo al libraio ed eventualmente ordinatelo. Vi sarà consegnato nel giro di pochissimi giorni.

Su Internet il libro è acquistabile sul sito della casa editrice All Around senza spese di spedizione. Inoltre è presente su Amazon con lo sconto del 15% e altri siti simili. 

Sono a disposizione per l’organizzazione di eventi in giro per l’Italia presso librerie, associazioni, scuole, università, rassegne letterarie. 

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

This page is also available in English.

Rassegna stampa

Il cuore sul muro, la locandina

Presentato ai primi di dicembre a Roma alla fiera letteraria Più Libri Più Liberi, Il cuore sul muro è stato poi recensito da vari siti, giornali, tv e radio. Qui trovate un elenco delle segnalazioni più significative disponibili online:

Incontri

A pochi mesi dalla pubblicazione, sono già tantissimi gli incontri promozionali del libro che si sono tenuti nelle scuole, nelle biblioteche, nelle librerie e in altri locali della Liguria. Il cuore sul muro batte forte, anche grazie a chi si è reso disponibile a organizzare, animare e ospitare le presentazioni.

Il vivace tour letterario a base di street art e amore, in cui racconto ai ragazzi di oggi come fosse la vita nel 2003 senza smartphone e social network, proseguirà in estate e anche nel successivo anno scolastico 2019/20. Intanto questi sono gli eventi che si sono svolti fino a oggi, peraltro con una copertura mediatica eccellente.

  • 19 dicembre 2018: istituto scolastico Ruffini di Imperia, sez. Geometri, con il professor Giovanni Peirone.
  • 20 dicembre 2018: istituto scolastico Ruffini di Imperia, sez. Agraria, con la professoressa Daniela Tallone.
  • 21 gennaio 2019: biblioteca civica di San Bartolomeo al Mare, rassegna letteraria Tè con l’Autore, con Damiana Biga, Viviana Spada, Maria Giacinta Neglia.
  • 28 febbraio 2019: biblioteca civica di Imperia, con il professor Giovanni Peirone e i ragazzi dell’istituto scolastico Ruffini.
  • 23 marzo 2019: biblioteca civica di Quiliano, con Andrea Solari di Govonis.org e Cristina Sosio.
  • 25 marzo 2019: liceo Vieusseux di Imperia, assemblea d’istituto, con la professoressa Camilla Berio.
  • 25 marzo 2019: istituto scolastico Ruffini di Imperia, sez. Geometri e Programmatori, con la professoressa Mara Ferrero.
  • 27 marzo 2019: istituto scolastico Ruffini di Sanremo, con la professoressa Enza Sommella e il professor Marco De Carolis.
  • 27 marzo 2019: osteria della Mezzaluna di Alassio, cena letteraria e musicale con Gianni Gallo, Roberto Frazzetto, Doriana Vota, Pietro Piovanello e i Vico 28.
  • 28 marzo 2019: palazzo Viale, Cervo, presentazione con Annina Elena, gli studenti del liceo artistico di Imperia, le professoresse Sara Serafini, Patrizia Faccio, Lucia Righi, Antonino Lupi e il circolo marinaresco dei Corallini.
  • 29 marzo 2019: istituto tecnico turistico Hanbury di Imperia, con il professor Roberto Altemani.
  • 12 aprile 2019: istituto scolastico Aicardi di Sanremo, con la professoressa Milena Pessina.
  • 17 aprile 2019: istituto scolastico Marconi di Imperia, con la professoressa Gabriella Spanò.
  • 17 aprile 2019: Unitre di Imperia, con la professoressa Camilla Berio.
  • 18 aprile 2019: libreria Feltrinelli di Savona, con Paolo Schiavi e Andrea Solari di Govonis.org.
  • 26 aprile 2019: Albenga Dreams, con Luigi Scola.
  • 3 maggio 2019: Festival del libro per bambini e ragazzi, Ospedaletti, con Donatella ed Emanuela Tralci.
  • 23 maggio 2019: istituto scolastico Ferraris Pancaldo di Savona, con le professoresse Greta Marchisello e Elena Rossi e il professor Alessandro Battistini.
  • 27 maggio 2019: istituto alberghiero Giancardi di Alassio, con le professoresse Laura Ferrari, Barbara Mazzolla, Monica Barbera, Angela Balbi, Flavia Mallamaci, Anna Maria Romeo, Ariana Zerbone, Marisa Guerra.
  • 31 maggio 2019: istituto scolastico Marconi di Imperia, con la professoressa Gabriella Spanò.

Il cuore sul muro batteva già nel 2011

Il muro (Edizioni Alacran, 2011), la prima edizione del mio romanzo Il cuore sul muro

Quella pubblicata alla fine del 2018 dalla casa editrice All Around nella collana Flipper, è in realtà la seconda edizione del mio libro. La prima risale addirittura al 2011, quando fu Sandro Ossola, editore milanese di Alacran, a scegliere il mio romanzo per la sua collana di narrativa generazionale 4You, in cui erano già uscite l’autobiografia del dj Marco Galli di Radio 105 e la raccolta di poesie di Ermes Palinsesto scritta da Faso, bassista del gruppo Elio e le Storie Tese, per Radio Deejay.

Per (misteriosi) motivi di marketing, il libro uscì con il titolo Il muro (anziché quello che sapete) e una copertina – secondo me – orrenda. Ciononostante ebbe una ottima rassegna stampa, con recensioni sui principali teen magazine dell’epoca, vari passaggi in radio e uno in tv all’edizione ligure del TG3. Le scuole imperiesi, grazie all’intraprendenza di alcuni prof, tra cui Mara Ferrero, Umberto Sisia, Giovanni Peirone, Daniela Tallone, lo adottarono subito come lettura didattica. E passai l’estate a fare presentazioni in giro per la Riviera dei Fiori (e anche a Torino, Genova e Milano).

Purtroppo Alacran dovette chiudere a fine anno, per aver pubblicato troppi libri che non avevano venduto come previsto (non il mio). Il muro, esaurita in pochi mesi la prima edizione di 1.500 copie, finì fuori catalogo e se ne persero le tracce fino al 2018. Ma ora che il cuore ha ricominciato a battere, non smetterà più!

Il muro 2011, una rassegna stampa vintage

Eccovi comunque alcune delle recensioni più significative uscite all’epoca. Notevole l’exploit dell’amica e collega Antonella Viale che riuscì a scrivere ben tre recensioni per tre dei più importanti media liguri dell’epoca: Il Secolo XIX, Blue Liguria e Mentelocale.

Il romanzo è pressoché lo stesso di allora: anche a distanza di nove anni potete fidarvi!