Ecco il tutorial per scrivere avventure testuali in Inform 6

È in edicola da oggi, sul numero 149 del mensile di informatica Linux Pro delle Edizioni Sprea, il mio tutorial su Inform 6: un servizio di sei pagine che illustra i concetti e le procedure di base per iniziare a scrivere avventure testuali con il celebre linguaggio di Graham Nelson. In questi anni siete stati in tanti a chiedermi consigli e informazioni su come approcciare il mondo della programmazione a oggetti per realizzare giochi multi piattaforma come Darkiss e Ayon. Alla fine, ho approfittato della disponibilità degli amici di Linux Pro per allestire un mini corso che, seppure a grandi linee, fornisce tutto il necessario sia a livello teorico che pratico per scrivere, compilare e pubblicare un’avventura completa.

Uno Stregatto per maestro

Il servizio in realtà è una presentazione, riga per riga (o quasi), del codice sorgente del mio mini gioco dimostrativo Salvate lo Stregatto, che di solito uso nelle scuole per introdurre i più giovani al magico mondo dell’avventura testuale. A corredo dell’articolo, Linux Pro ha messo a disposizione una directory di file su Dropbox, da cui si possono scaricare i sorgenti .inf di vari giochi di esempio in italiano e in inglese, quelli .h delle librerie di Inform 6 più utilizzate, tra cui le indispensabili Parser, VerbLib, Replace, Italiang e i pdf del manuale ufficiale di Inform 6 e della guida per principianti di Roger Firth e Sonja Kesserich, per approfondire le nozioni di programmazione introdotte dal tutorial.

Anche se è orientato all’utilizzo sui sistemi operativi GNU/Linux, e in particolare su Ubuntu, Mint e Debian, il mini corso può essere facilmente adattato per Windows e Mac OS, grazie al fatto che Inform 6 gira su una macchina virtuale. Ci sono poi librerie che permettono di scrivere giochi non solo con la classica interfaccia a riga di comando ma anche a scelta multipla, oppure con grafica e sonoro, grazie al formato multimediale Ulx.

Buona lettura e buon divertimento con la programmazione a oggetti, aspetto di vedere le vostre avventure testuali on line!