Spuren, dalla Germania un album fotografico sui graffiti d’Europa

Imperia, la mia città, è dal 2014 gemellata con Friedrischshafen, ridente località del lago di Costanza. I tedeschi sono da tempo tra i frequentatori più assidui della Riviera dei Fiori. Molti di loro sono pure venuti a viverci, ripopolando l’entroterra ponentino e ristrutturando case che altrimenti oggi sarebbero in rovina. Come giornalista del Secolo XIX, ho scritto per anni delle celebrazioni del gemellaggio. Manifestazioni promosse dall’Icit, che ogni anno tra settembre e ottobre (ri)portano a Imperia centinaia di amici e amiche di Friedrichshafen. Nel 2020 è stato pure proposto il celebre musical Tanz der Vampire, al quale ho avuto il piacere di assistere.

Non sapevo però che il presidente della associazione Amici di Imperia, ex sindaco di Friedrichshafen e ultimo vincitore del premio Incontri-Begegnungen (riconoscimento che ogni anno l’Icit assegna ai promotori del legame di amicizia tra Italia e Germania), fosse anche un appassionato di graffiti e murales.

Josef Buchelmeier, un altro cuore sul muro

Josef Buchelmeier

Josef Buchelmeier, che ho intervistato in occasione della consegna del premio, mi ha raccontato insieme alla moglie di avere un grande interesse per la street art. Quando, a ottobre dell’anno scorso, gli ho mostrato il mio romanzo Il cuore sul muro, storia d’amore basata su alcuni misteriosi messaggi murali, mi ha raccontato di stare a sua volta preparando un libro sul tema. Poco tempo dopo, Buchelmeier mi ha inviato l’anteprima dell’album fotografico Spuren (tr. Tracce). Il volume pubblicato dall’editore tedesco Blurb propone una collezione di scritte e disegni tratti dai muri di molte città europee, tra cui anche Imperia e Genova.

Il graffito fotografato a Imperia, sul muro della vecchia stazione ferroviaria di Porto Maurizio, è una dichiarazione d’amore risalente al 2007. Il senso del libro di Josef Buchelmeier è proprio quello di mostrare come la spontaneità del graffitismo possa lasciare tracce insolite e spesso durature, destinate a rendere l’aspetto urbano, per alcuni, più intrigante.

All’orizzonte un gemellaggio tra gli street artist di Imperia e Friedrichshafen

Fijodor Benzo, Dresda 2020: San Pedaleone

Per rinsaldare e anche ringiovanire il legame tra Imperia e Freidrichshafen, Buchelmeier sta pensando di promuovere un gemellaggio tra gli street artist del ponente ligure e quelli del lago di Costanza. Un’idea magnifica, che farò il possibile per trasformare in realtà.

Ci sono tra l’altro writer imperiesi che hanno già lavorato varie volte in Germania, come l’amico Fijodor Benzo. A settembre del 2020, insieme al collega Corn79, MrFijodor ha realizzato a Dresda un gigantesco murale per promuovere la bicicletta come mobilità sostenibile. Testimonial dell’operazione è stato il patrono dei ciclisti, inventato per l’occasione: San Pedaleone!

Personalmente, avendo già molti lettori in Germania grazie alle edizioni inglesi dei miei videogiochi testuali Darkiss, Zigamus e Stregatto, mi piacerebbe andare a Friedrichshafen a presentare Il cuore sul muro, nell’attesa di trovare un editore interessato a tradurre il romanzo in tedesco e a pubblicarlo in Germania, terra in cui una storia d’amore ambientata nella Riviera dei Fiori potrebbe riscuotere un bel successo di pubblico.

Intanto lasciatemi dire che mancano solo tre giorni al ventennale di Enigma e poche settimana all’uscita della mia nuova avventura. Restate sintonizzati!